esercizi quotidiani d’abbandono

Ci provo a non pensarti
te lo giuro!
Faccio un esercizio d’abbandono
ogni mattina.
Appena mi alzo
ripeto: lei non c’è. Lei non è esistita.
Lo specchio mi sorride
di malinconia, paura e gioia.
Ognuna come fosse
una stagione della vita.
All’appello manca solo la bellezza.
E’ in quell’istante sai
che vorrei baciarti ad occhi chiusi
per non offenderti di stupide parole
come tutte le mattine
in cui ti amo di nascosto dal mio cuore.
Metto su un po’ di musica
pensando di riuscire
ad aspettare
ma resti sempre tu
la canzone mia più bella
quella che ancora non riesco
ad imparare.
Tutto ciò che c’è di vero.
Tutto ciò che in fondo posso.
Sei l’unico profumo
che rimane
l’unico
che porto
bene addosso.
Ci provo a non pensarti
e in capo a due minuti
inizio a perdermi di brutto.
Ci provo a non pensarti
ma per fortuna
arrivi tu
che con i tuoi sorrisi
riesci a rovinare
sempre
tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *